Product SiteDocumentation Site

Capitolo 4. Installazione

4.1. Modalità di installazione
4.1.1. Installazione da un CD-ROM/DVD-ROM
4.1.2. Avviare da una chiavetta USB
4.1.3. Installazione tramite l'avvio da rete
4.1.4. Altri metodi d'installazione
4.2. Installazione, passo passo
4.2.1. Avviare e eseguire il programma d'installazione
4.2.2. Selezione della lingua
4.2.3. Selezione della nazione
4.2.4. Selezione della mappatura della tastiera
4.2.5. Rilevamento hardware
4.2.6. Caricamento dei componenti
4.2.7. Rilevamento dell'hardware di rete
4.2.8. Configurazione della rete
4.2.9. Password dell'amministratore
4.2.10. Creazione del primo utente
4.2.11. Configurazione dell'orologio
4.2.12. Rilevamento dei dischi e degli altri dispositivi
4.2.13. Avviare lo strumento di partizionamento
4.2.14. Installazione del sistema di base
4.2.15. Configurazione del gestore dei pacchetti (apt)
4.2.16. Concorso Popolarità Pacchetti Debian
4.2.17. Scelta dei pacchetti per l'installazione
4.2.18. Installazione del bootloader GRUB
4.2.19. Terminare l'installazione e riavviare
4.3. Dopo il primo avvio
4.3.1. Installazione di software aggiuntivo
4.3.2. Aggiornamento del sistema
Per poter utilizzare Debian, è necessario installarla in un computer. Questa operazione viene gestita dal programma debian-installer. Una corretta installazione coinvolge molte operazioni. In questo capitolo verranno esaminate in ordine cronologico.
The installer for Buster is based on debian-installer. Its modular design enables it to work in various scenarios and allows it to evolve and adapt to changes. Despite the limitations implied by the need to support a large number of architectures, this installer is very accessible to beginners, since it assists users at each stage of the process. Automatic hardware detection, guided partitioning, and graphical user interfaces have solved most of the problems that newbies used to face in the early years of Debian.
Installation requires 128 MB of RAM (Random Access Memory) and at least 2 GB of hard drive space. All Falcot computers meet these criteria. Note, however, that these figures apply to the installation of a very limited system without a graphical desktop. A minimum of 1 GB of RAM and 10 GB of hard drive space are really recommended for a basic office desktop workstation.

4.1. Modalità di installazione

Un sistema Debian può essere installato da diversi tipi di supporti, a patto che il BIOS della macchina lo permetta. È possibile, ad esempio, l'avvio con un CD-ROM, una chiavetta USB o anche attraverso la rete.

4.1.1. Installazione da un CD-ROM/DVD-ROM

Il supporto di installazione più utilizzato è il CD-ROM (o DVD-ROM, che si comporta esattamente allo stesso modo): il computer viene avviato da questo supporto e viene eseguito il programma di installazione.
Various CD-ROM families have different purposes: netinst (network installation) contains the installer and the base Debian system; all other programs are then downloaded. Its “image”, that is the ISO-9660 filesystem that contains the exact contents of the disk, only takes up about 150 to 280 MB (depending on architecture). On the other hand, the complete set offers all packages and allows for installation on a computer that has no Internet access; it requires around 16 DVD-ROMs (or 4 Blu-ray disks). There is no more official CD-ROMs set as they were really huge, rarely used and now most of the computers use DVD-ROMs as well as CD-ROMs. But the programs are divided among the disks according to their popularity and importance; the first disk will be sufficient for most installations, since it contains the most used software.
C'è un ultimo tipo di immagine, nota come mini.iso, che è disponibile solo come un sottoprodotto del programma di installazione. L'immagine contiene solo il minimo necessario per configurare la rete e tutto il resto viene scaricato (comprese le parti del programma di installazione stesso, che è il motivo per cui le immagini tendono a non funzionare quando viene rilasciata una nuova versione del programma di installazione). Quelle immagini possono essere trovate sui normali mirror Debian sotto la directorydists/release/main/installer-arch/current/images/netboot/.
To acquire Debian CD-ROM images, you may, of course, download them and burn them to disk. You may also purchase them, and, thus, provide the project with a little financial support. Check the website to see the list of DVD-ROM image vendors and download sites.

4.1.2. Avviare da una chiavetta USB

Poiché la maggior parte dei computer sono in grado di fare il boot da dispositivi USB, è possibile installare Debian anche da una chiavetta USB (questo non è altro che un piccolo disco di memoria flash).
Il manuale di installazione spiega come creare una chiavetta USB che contiene il debian-installer. La procedura è molto semplice poichè le immagini ISO per le architetture i386 e amd64 sono immagini ibride che permettono l'avvio sia da CD-ROM che da chiavetta USB.
You must first identify the device name of the USB key (ex: /dev/sdb); the simplest means to do this is to check the messages issued by the kernel using the dmesg command. Then you must copy the previously downloaded ISO image (for example, debian-10.0.0-amd64-netinst.iso) with the command cat debian-10.0.0-amd64-netinst.iso >/dev/sdb; sync. This command requires administrator rights, since it accesses the USB key directly and blindly erases its content.
A more detailed explanation is available in the installation manual. Among other things, it describes an alternative method of preparing a USB key that is more complex, but that allows to customize the installer's default options (those set in the kernel command line).

4.1.3. Installazione tramite l'avvio da rete

Molti BIOS permettono l'avvio direttamente dalla rete, scaricando un kernel e un'immagine minimale del file system. Questo metodo (che ha diversi nomi, come PXE o TFTP boot) può essere un salvavita se il computer non dispone di un lettore CD-ROM, o se il BIOS non prevede l'avvio da tali supporti.
Questo metodo di installazione funziona in due fasi. In primo luogo, durante l'avvio del computer, il BIOS (o la scheda di rete) manda una richiesta BOOTP/DHCP per acquisire automaticamente un indirizzo IP. Quando un server BOOTP o DHCP restituisce una risposta, include il nome di file e le impostazioni di rete. Dopo aver configurato la rete, il computer client invia la richiesta TFTP (Trivial File Transfer Protocol) per il file il cui nome è stato indicato in precedenza. Una volta che questo file viene acquisito, viene eseguito come se si trattasse di un bootloader. Questo lancia il programma di installazione di Debian, che viene eseguito come se fosse stato lanciato dal disco rigido, da un CD-ROM o da una chiavetta USB.
All the details of this method are available in the installation guide (“Preparing files for TFTP Net Booting” section).

4.1.4. Altri metodi d'installazione

When we have to deploy customized installations for a large number of computers, we generally choose an automated rather than a manual installation method. Depending on the situation and the complexity of the installations to be made, we can use FAI (Fully Automatic Installer, described in Sezione 12.3.1, «Fully Automatic Installer (FAI)»), or even a customized installation DVD with preseeding (see Sezione 12.3.2, «Preimpostare Debian-Installer»).